Siti di incontri: il reale diventa virtuale

L’era che stiamo vivendo, dal campo della ricerca, dall’avvento di internet al moltiplicarsi di social network e applicazioni, ha consentito uno sviluppo importante anche per quanto riguarda la possibilità di incontrare persone sul web.

Se qualche anno fa questa eventualità sembrava lontana anni luce, oggi quel “sogno” così ambito è divenuto realtà: innamorarsi in chat è possibile.

Che cosa sono esattamente, però, questi siti di incontri? Non sono altro che luoghi virtuali all’interno dei quali uomini e donne di ogni età possono conoscersi, scambiarsi i contatti, chattare e perché no, organizzare anche incontri veri e propri, oltrepassando dunque la barriera tecnologica che li divide.

Si tratta di una modalità di comunicazione differente rispetto a quella cui siamo tendenzialmente abituati a vivere; scambiarsi messaggi attraverso i vari servizi che questi siti propongono è sicuramente ben diverso dal vivere l’esperienza vis a vis, eppure funziona, eccome se funziona.

Infatti, le piattaforme di dating sul web fanno parte del cambiamento sociale che ha colpito (e sta tuttora colpendo) chiunque: le potenzialità della rete sono infinite e i siti di incontri online ne fanno parte a tutti gli effetti.

Gli incontri online sono diventati oggi abitudine e non più un tabù, come si poteva pensare tempo fa, anzi. Questo stesso tabù è stato così polverizzato da sostituirsi a una vera e propria esplosione di siti di questo genere, in modo tale che ogni utente possa scegliere quello più adatto a sé e alle sue particolari esigenze.

Il numero di siti dedicati a questo obiettivo, infatti, sono assai numerosi; navigando su Internet si possono trovare innumerevoli nomi e liste di piattaforme, ognuna diversa per una qualche caratteristica. È un mondo vasto e talmente dettagliato che sarebbe riduttivo spiegare in poche righe quale sia il migliore e quale scegliere rispetto a un altro, dal momento che oltre a essersi modificato l’approccio comunicativo (virtuale), sono cambiate anche le strategie da utilizzare per “avere successo” virtualmente.

Ogni portale è diverso da un altro e ne consegue che la gestione del proprio account e il “successo” dello stesso dipendano in larga parte dagli strumenti messi a disposizione dal sito in questione.

Per questo motivo, risulta importante compiere un’approfondita ricerca, seguita dalla comprensione del funzionamento di tali siti e, infine, essere anche consigliati/e per fare la scelta migliore.

Come scegliere un sito di incontri: alcuni piccoli suggerimenti

Il mondo dei siti di incontri è veramente molto vasto; basta poco per confondersi e rischiare di cadere in qualche tranello, motivo per il quale è bene fare ricerca prima di scegliere.

Capita spesso che gli utenti tentennino e ripongano poca fiducia in questo tipo di servizio, rinunciando in partenza alla possibilità di incontrare persone nuove tra cui, forse, quella giusta. Una delle motivazioni risiede proprio nella grande vastità di siti esistenti (spesso simili), all’interno dei quali, senza una guida e senza consigli, compiere un’accurata selezione è compito arduo.

Anzitutto, le prime domande da porsi sono: “Che cosa sto cercando?”, “Che cosa mi aspetto da questo sito?”, “Chi voglio conoscere?”, “Voglio solo amicizia o ricerco relazioni serie?”, “Punto al romanticismo?” e così via.

Una volta stabilito l’obiettivo principale, comincia la parte della ricerca: bisogna raccogliere più informazioni possibili per trovare i migliori siti di incontri, sia attraverso articoli che parlano di questi siti di incontri, sia attraverso pubblicità, feedback e recensioni di altri utenti conoscenti e non. Rimane fondamentale essere consapevoli di quello che si sta andando a fare; ogni portale infatti ha le sue regole da seguire e i passi da compiere per la realizzazione di un account completo sono necessari e allo stesso tempo richiedono attenzione.

Ad esempio, aprendo uno dei tanti siti di incontri, l’aspetto risulterà più o meno simile: inserimento di dati personali, fotografia, preferenze sessuali e relativo orientamento, preferenze in generale e, in caso, inserimento dei dati di carte di credito per acquistare un eventuale abbonamento premium o eventuali crediti (altra modalità proposta da diversi siti), superiore al classico piano base gratuito proposto da tutti i portali. A tal proposito, quindi, è importantissimo essere sicuri dell’affidabilità della pagina che si sta seguendo e alla quale si stanno elencando i dati relativi alla propria privacy.

Molte persone penseranno: “Fidarsi è bene non fidarsi è meglio”, ma per evitare di seguire l’onda del vecchio proverbio, cerchiamo di essere lungimiranti riponendo la giusta attenzione rispetto a ciò che il sito dichiara, onde evitare la classica truffa o, peggio, il catfishing, purtroppo ancora oggi molto presente nella sfera degli incontri sul web. Quest’ultimo, infatti, consiste nella cosiddetta “truffa romantica”, che si compone del corteggiare e del fare innamorare la persona che si trova dall’altra parte dello schermo, con promesse di matrimonio e/o relazione stabile, facendo in modo di estorcerle denaro. Purtroppo, si tratta di un problema comune che colpisce sia i più giovani sia gli adulti e i siti in questione non hanno modo né di controllare né di compiere una selezione rispetto l’autenticità di tutti i partecipanti al dating virtuale, per cui spesso la sicurezza e con lei il supporto possono essere traballanti.

Inoltre, tra i criteri di selezione per il proprio sito di dating o la propria applicazione di incontri, c’è la possibilità di evitare siti partner e dunque evitare tutti i servizi che hanno sempre i medesimi iscritti e le medesime iscritte.

Un’altra importante postilla da tenere presente riguarda la questione del mobile-friendly; in caso di applicazioni o di navigazione mobile, risulta fondamentale il supporto smartphone e ne consegue la selezione di quei siti che consentono una fruizione dei servizi che sia mobile-user-friendly, in base anche al sistema operativo dello stesso.

Trovare l’amore sul web è un rischio, ma è anche un’avventura, un forte desiderio di lanciarsi nel vuoto provando sensazioni nuove e inaspettate, con la speranza di trovare qualcuno che possa, in qualche modo, cambiare la vita all’utente che sta scrivendo “oltre lo schermo”.

Detto ciò, scegliere i migliori siti di incontri non è compito semplice e immediato e tantomeno non si tratta di uno scherzo: i siti di incontri seri ci sono e sono reali, ma l’impegno principale deve essere necessariamente riposto dall’utente che decide di vivere questo nuovo tipo di “approccio”.

Tutto parte dalla persona, dai suoi obiettivi, dalle sue volontà e i suoi desideri. Prima di tuffarsi, però, occhio ad avere sempre il paracadute ben allacciato alla schiena: consapevolezza e attenzione sono la base per non farsi male in un secondo momento.

Come funzionano i siti di incontri: tutto quello che devi sapere

Prima di addentrarsi nel mondo dei prezzi e degli abbonamenti premium, è bene capire il funzionamento di questi fatidici siti di incontri, in modo tale da avere una panoramica chiara e concisa su che cosa si debba fare una volta scelto il portale adatto al proprio profilo e alle proprie esigenze.

La struttura di queste piattaforme è generalmente sempre la stessa: l’utente dovrà registrarsi e dare così vita al proprio account, inserendo le apposite informazioni che gli consentano di avere maggiori possibilità di trovare il/la partner compatibile per un eventuale “accoppiamento”.

Dopo la registrazione e-mail e la creazione di un’apposita password per accedere al servizio, dunque, ci sarà la creazione di un profilo di incontri designato ad hoc, completo e, soprattutto, onesto. Questo comporterà la scelta di una foto del profilo veritiera, che possa far capire agli altri profili con che tipo di persona hanno a che fare; accanto alla foto, poi, sarà importante aggiungere un testo del profilo in cui, brevemente, ci si dovrà descrivere rimanendo sempre fedeli alla realtà e senza raccontare falsità: si sa, le bugie hanno le gambe corte!

Una volta creato il profilo, l’utente è pronto per compilare il questionario che gli consentirà di ottenere buoni match con gli altri membri del sito compatibili. A tal proposito e prima mettersi in contatto con le persone che corrispondono al profilo dell’utente appena registrato, sarà necessario inserire le caratteristiche del profilo e tutte le caratteristiche dell’eventuale partner.

Per questo, inserire le proprie preferenze sessuali è il primo passaggio da compiere: le chat di incontri infatti sono altamente inclusive. L’amore, che sia dal vivo o sia virtuale, non ha e non deve avere limiti ma deve essere vissuto in modo completamente libero e senza alcun tipo di pregiudizio e/o accanimento verso una preferenza sessuale diversa. Questo presupposto è la base da cui partire per costruire un luogo virtuale in cui non esistano imbarazzi e disagi, in cui le persone abbiano modo di assecondare i propri desideri e di conoscere le persone seguendo il proprio orientamento sessuale nella più totale tranquillità.

Account completato? Pronti, partenza, via! Ora non resta che cominciare l’avventura nel mare virtuale dei sentimenti.

Il sistema di matching è forse uno dei passaggi comuni a tutti i siti di incontri online: è gratuito e semplicissimo da utilizzare. Si tratta di un sistema attraverso il quale il database del sito in questione è in grado di mettere in contatto le persone: come? In base alle preferenze di cui si è detto prima. Ci sono dei veri e propri filtri, utili per selezionare un certo range di persone che possono essere (sulla carta) compatibili con le caratteristiche dell’utente appena registrato. Spesso e volentieri, è l’utente che seleziona i filtri stessi: area geografica, età, sesso etc., delle persone che vorrebbe conoscere e la magia è fatta.

Resta comune, poi, la possibilità di scambiarsi messaggi privati anche di media lunghezza, in base all’accessibilità che ogni servizio offre agli utenti. Infatti, in molti portali questa opzione è aperta sempre e non ha costi; in altri casi, invece, si ha un numero limitato di messaggi da poter inviare alle altre persone prima di dovere pagare un abbonamento mensile e avere così accesso illimitato a questo servizio.

E gli incontri in app? Non temere, ci sono anche quelli. Gli ultimi anni hanno visto il proliferare di applicazioni collegate ai siti di incontri e ai loro servizi: la versione mobile, come abbiamo precedentemente visto, è assai utilizzata e rimane uno dei metodi più semplici e pratici che esistano. Oggi le persone hanno sempre uno smartphone con sé, quindi risulta decisamente più veloce aprire l’applicazione del tal sito e vedere come sta andando il profilo o mandare qualche nuovo messaggio in qua e in là. La maggior parte delle volte le applicazioni sono gratuite e sono compatibili per ogni sistema operativo in circolazione: da Android ad Apple etc.

Uno dei vantaggi di utilizzare l’applicazione dedicata al mondo del dating sul web, risiede sicuramente nella possibilità di potersi mettere in contatto con le altre persone senza dover necessariamente fornire loro il proprio numero di telefono. Anche la geolocalizzazione è importantissima: grazie all’uso dell’applicazione, infatti, è possibile attivare la posizione sullo smartphone e, in caso, trovare altri fruitori del servizio che si trovano nelle vicinanze e perché no, magari organizzare un incontro dal vivo che potrebbe tramutarsi in storia d’amore.

Che cosa si troverà davanti, allora, l’utente appena registrato su uno di questi siti di incontri? Quali sono gli strumenti di cui potrà usufruire per comunicare con le altre persone?

Sicuramente la chat è il primo strumento utilizzabile, anche in tempo reale; non da meno (ma non vale per tutti i siti), esiste la possibilità di inviare video o di “video chattare” con la persona desiderata, mettendo in contatto il virtuale al “più o meno reale”, dato che si avrebbe l’occasione di vedere con i propri occhi l’altra persona e di conseguenza avere la prova che si sta parlando proprio con quella e non con un’altra.

Esiste poi la modalità “foto”: l’utente, un po’ come stando su Instagram, può scorrere una specie di galleria di fotografie della persona che sta osservando e, in caso, lasciare un like che vale come apprezzamento. Ma non solo: in molti portali di dating gli utenti possono scambiarsi (oltre al contatto) emoji, simboli e qualsiasi altro segnale che, in qualche modo, lascia traccia e parla per la persona. In fin dei conti, lo scopo di questi servizi di dating sta nel creare un’intesa che possa svilupparsi e approfondirsi, quindi ogni metodo di contatto, approccio e coinvolgimento è sempre ben accetto.

Infine, ma non per importanza, vi è proprio il match di cui si è detto poco sopra. In questo caso a fare tutto è uno speciale algoritmo che va a “matchare” letteralmente i gusti dell’utente registrato con quelli delle altre persone esistenti sul sito. Questo non significa che il match debba per forza funzionare; l’utente può sempre “rifiutare” il contatto e passare a un altro profilo.

Tutti questi strumenti sono più o meno approfonditi e utilizzabili in base alla tipologia di sito di dating scelto ma, soprattutto, in base alle modalità di fruizione che offre: molti servizi sono infatti a pagamento, ma lo vedremo a breve.

Le parole chiave? Pazienza, rispetto e onestà.

Siti per incontri gratuiti: come utilizzarli e possibilità di abbonamenti

Ecco uno degli aspetti più ricercati rispetto all’ampio mondo dei siti di dating virtuale: i servizi gratuiti e il pacchetto premium, a pagamento.

Quando ci si iscrive a uno di questi portali per conoscere persone online, prima o poi si arriva a quel fatidico momento in cui si pone davanti l’opzione assistenza premium che, teoricamente, grazie al pagamento di una determinata cifra, dovrebbe offrire maggiori servizi e talvolta rendere il proprio account più aggiornato e più “cliccato” rispetto alla versione gratuita.

Si parta dal presupposto che la registrazione è sempre gratis e, evidentemente, questo comporta una doppia scelta: esplorare il sito, capire se effettivamente rispecchia le esigenze del contatto registrato, decidere di continuare o semplicemente disattivare l’iscrizione e passare a un altro sito migliore.

I siti per incontri gratuiti sono veramente pochi. In questi casi l’utente è libero di navigare, conoscere e usufruire di tutti gli strumenti necessari per portare avanti la sua conoscenza con il contatto interessato senza dover pagare assolutamente nulla. Chat illimitate in sicurezza, nessuna richiesta di rinnovo di abbonamenti e continue ricerche di persone in base ai propri gusti e ai propri interessi. Sembrerebbe incredibile e vi starete chiedendo dove si nasconda l’insidia; in realtà non c’è, ciò che potrebbe recare fastidio è solamente la presenza di diversi banner pubblicitari lungo le pagine del sito in questione.

Esistono poi alcuni siti per incontri detti “a bassa fruibilità”, in cui di gratuito c’è solo l’iscrizione e, una volta creato il proprio contatto e scorso qualche pagina di altri profili, compare subito la richiesta di abbonarsi per potere godere di tutte le modalità disponibili. Nel caso in cui l’utente decida di non abbonarsi, in realtà potrà fare molto poco: non potrà mandare alcun tipo di messaggio, non potrà effettuare ricerche avanzate né tantomeno visualizzare foto intere e più grandi. Insomma, se si vuole usufruire a pieno e in modo fruttifero dei servizi, l’unica soluzione è pagare una cifra al mese.

Un’altra opzione – e ultima – è il caso di tutti quei siti di incontri free in cui, a differenza del caso precedente, c’è un po’ più di libertà di fruizione da parte del contatto. La fruibilità è detta “intermedia” e le possibilità sono leggermente più ampie rispetto a prima; la messaggistica in tempo reale o privata è gratuita (può capitare ci sia un limite di messaggi prima di dover pagare un abbonamento). Che cosa rimane bloccato in caso di non abbonamento? Il controllo delle persone che hanno messo like a foto o direttamente al profilo, la lista di persone che hanno visitato il profilo del contatto registrato.

Sono strategie per incuriosire l’utente che, ormai tuffatosi nel mondo del dating online, è volenteroso/a di capire chi effettivamente ha compiuto una ricerca sulla sua bacheca e, spinto dalla voglia di saperne di più, alla fine paga.

Siti di incontri: quanto costano effettivamente?

Siti adibiti a questo tipo di servizi devono necessariamente chiarire sin da subito le condizioni di registrazione dell’utente, nonché le eventuali differenze che contraddistinguono il piano gratuito da quello premium, a pagamento.

L’usabilità e la chiarezza devono fare da padrone della scena; l’utente che vuole registrarsi a siti di incontri (e ha voglia di farlo), si deve trovare di fronte una situazione che sia per lui chiara e semplice da capire, in modo tale da non fargli perdere la pazienza che, alla fine, lo porterebbe a lasciare la pagina e optare per qualcosa di migliore.

Per questa ragione, dunque, l’azienda di dating deve elencare tutte le possibilità che si prospettano al nuovo utente: costi dell’abbonamento premium al mese, eventuale rinnovo automatico dello stesso, i termini e le modalità attraverso cui poterlo disdire e così via.

Di solito un abbonamento mensile a uno dei tanti siti di incontri, può variare fino ad arrivare a un massimo di 30 euro circa. Può capitare che ci siano sconti per le nuove iscritte, dal momento che la maggioranza degli utenti di tali piattaforme è di genere maschile. In questi casi il pagamento avviene semplicemente inserendo i dati della carta ed effettuando un normale bonifico o tramite Paypal etc: la ricerca, la sicurezza e l’informazione restano sempre fondamentali in questi momenti.

Oltre a questo metodo, esiste la possibilità di effettuare il pagamento tramite dei veri e propri “pacchetti di crediti”; sistema proposto non solo dai siti di dating online, ma anche da tanti altri siti adibiti alla ricerca di lavoro e annunci.

In questo caso, il pagamento consiste nell’acquisto di un pacchetto di tot crediti, da usare per “sbloccare” alcune funzioni del sito di incontri; un po’ come nei videogiochi, quando per raggiungere il livello successivo è necessario ottenere tot punti e sbloccare determinate parti per andare avanti.

Questo aspetto la dice lunga su quante opzioni si aprano agli utenti paganti rispetto a chi, al contrario, si adatta semplicemente alla versione gratuita. Infatti, attraverso il pagamento di un abbonamento (normale o a crediti), l’utente si troverà di fronte molte occasioni: il suo account compirà un bel balzo in avanti all’interno del feed del sito di dating, sarà quindi anche più raggiungibile e visibile, aumentando così le chance di essere trovato e, chissà, contattato dalla persona – forse – giusta.

È possibile disdire l’abbonamento nei siti di incontro online?

La risposta è affermativa, ma bisogna fare attenzione anche a questo aspetto apparentemente semplice. Infatti, all’interno dei siti di incontri esistono sia il diritto di recesso, sia la disdetta dell’abbonamento, due opzioni differenti. Per quanto riguarda il primo, bisogna tenere bene a mente che, se l’utente ha concluso un contratto di abbonamento con un’azienda che fornisce servizi di incontri virtuali, egli può fare valere il proprio diritto di “ripensamento” entro un tempo massimo di 14 giorni (dalla comunicazione di conferma di avvenuta iscrizione al portale).

Se, però, l’utente ha già in parte usufruito di parte dei servizi, è obbligato a pagare quanto ha “utilizzato”.

La disdetta, invece, è molto più semplice: questa può essere inviata in ogni momento e per ogni motivo, tenendo sempre conto delle modalità previste dalle condizioni del sito in cui l’utente ha deciso di iscriversi.

Alcuni suggerimenti utili per i siti di incontri: l’account perfetto

La ricerca dell’amore sul web è diventata ormai abitudine; tantissime persone dedicano tempo e impegno sui portali adibiti al dating online con la speranza di riuscire a incontrare la persona giusta. Essendo un metodo virtuale e ben diverso dal trovarsi immediatamente faccia a faccia con l’altro/a, bisogna puntare tutto sulla creazione di un profilo perfetto: come fare?

Gli utenti che si approcciano ai servizi di dating, dunque, dovranno riporre molta attenzione alla creazione di un account accattivante e affascinante, in modo che la crescita dello stesso aumenti giorno dopo giorno e sia anche più visibile.

Ecco alcuni suggerimenti utili:

  • Pensare a un nome che rispecchi la personalità dell’utente; meglio se breve e facile da ricordare ma, soprattutto, fare in modo che abbia un significato;
  • Impostazione di una foto veritiera: essa è l’elemento più importante; il solo e unico che per primo cattura l’attenzione degli altri membri e, per tale ragione, deve essere “studiata” alla perfezione. L’utente deve cercare di valorizzarsi, senza esagerare con le pose da cinema e con Photoshop;
  • Inserimento delle informazioni personali dell’utente: età, sesso, luogo di residenza e tutto ciò che può arricchire la complessità dell’immagine, rendendolo credibile e spontaneo;
  • Evitare lettere di presentazione in stile curriculum vitae o candidatura spontanea: la sincerità e la spontaneità premiano sempre e faranno di te una persona migliore!
  • Inserire i propri interessi, le proprie passioni, i propri hobby, evitando di raccontare storie non vere;
  • Sapere quello che si vuole, ad esempio se cerchi incontri casuali, essere specifici, spiegare sin da subito che cosa si sta cercando e sottolineare le proprie preferenze.

Conclusione: optare sempre per i migliori siti di incontri

Ora non vi resta che riunire tutte queste informazioni e farvi un’idea sulla vastità dei migliori siti di incontri esistenti. Ricordatevi sempre di informarvi bene e di scegliere, in ogni caso, tra i migliori siti di incontri presenti nell’immensità del web. Il dating virtuale è affascinante, coinvolgente e senza dubbio avventuroso; tutti aspetti che incuriosiscono migliaia di persone al mondo, le stesse che dopo un’accurata ricerca, accettano la sfida dell’amore sul web.

Buon amore a tutti e a tutte!